build a website for free

Chi Siamo

L’Associazione NOI è un’organizzazione No Profit nata nel 1992 per volere del suo fondatore, Luciano Marta, e di un gruppo di amici desiderosi di condividere un percorso di vita insieme e mossi da un comune denominatore; la solidarietà e la fratellanza

Nascita

L’inaugurazione dell’Associazione NOI avvenne il 10 dicembre del 1992 presso il Centro commerciale “ I Granai ” e fu sancita da sua Eminenza Edourd Cardinale Gagnon, allora Presidente della Congregazione per la Famiglia, alla presenza di simpatizzanti divenuti nel tempo sempre più numerosi.  

Mobirise

Fondamenti

Fin dall’inizio l’Associazione Noi si è ispirata a fondamenti Cattolici Cristiani scegliendo anche come colori in bandiera il Giallo e Bianco, in vicinanza alla bandiera Vaticana ed il Rosso come omaggio alla città di Roma. 

Associazione "Noi"
Chi Siamo

STATUTO

TITOLO I

Denominazione, Scopo, Sede, Rappresentanza e Colori Social i

Art. 1 – L’Associazione culturale denominata “noi” (di seguito nominata per brevità solo “Associazione”), opera, senza fini di lucro, allo scopo di stimolare momenti di incontro tra gli associati e, più in generale, di solidarietà tra i cittadini sulle problematiche sociali e ambientali da loro più sentite sia come singoli sia come entità familiari, che in qualsiasi forma di aggregazione. 

L’Associazione si propone altresì di promuovere occasioni di interscambio culturale e di esperienze tra gli associati e tra loro ed altri organismi con o senza personalità giuridica, per lo studio e l’intervento nei settori e le problematiche di maggiore interesse per gli associati, anche in funzione di servizio di orientamento e assistenza degli stessi.

Per il perseguimento dei suoi fini, l’associazione potrà (a scopo esplicativo e non esaustivo):

- promuovere ogni iniziativa a carattere sociale nonché ogni forma di tutela degli interessi ai cittadini, anche quali utenti di servizi o consumatori, ciò anche avvalendosi delle facoltà concesse dalla legge (come ad esempio ex l. 241/90);

- promuovere e/o organizzare attività divulgativo/culturali (tavole rotonde, conferenze e convegni, seminari, incontri, collaborazioni, cooperazioni e convenzioni con organismi con o senza personalità giuridica, anche imprenditoriali, enti, professionisti perseguenti medesimi o diversi scopi);

- attività di promozione e divulgazione delle iniziative associative e delle problematiche e tematiche di rilevanza sociale con qualunque mezzo: attività per il tempo libero e lo svago (organizzazione di mostre, manifestazioni sportive amatoriali e non, musicali, artistiche e, in genere, di spettacolo, escursioni e gite culturali e ricreative).

Per l’utilità dei soci, l’Associazione si avvale di strutture, impianti e mezzi di trasporto per la raccolta degli associati stessi, in punti prestabiliti, per il loro accompagno e/o interscambio con i vari circoli ricreativi. Il tutto necessario al perseguimento dei fini sociali sopra elencati.

Art. 2 – La sede dell’Associazione è in Roma, Via Ardeatina n.549. Potranno essere istituite sedi secondarie o centri di attività, in base anche all’ospitalità e alle disponibilità che l’Associazione potrà ottenere da altri organismi o Enti Pubblici o Privati, persone fisiche.

Art. 3 – I colori sociali sono: l’amaranto, il giallo, e il bianco.

TITOLO II

Soci, Organi Sociali

Art. 4 – Il numero degli associati è illimitato.

Art. 5 – La qualità di associato si acquista mediante domanda rivolta al Consiglio Direttivo e contenente:

a) nome, cognome, luogo e data di nascita, professione e residenza:

b) l’impegno di osservare lo Statuto ed i Regolamenti eventualmente emanati dagli organi sociali.

Art. 6 – Ogni associato ha il diritto di partecipare alle iniziative e alle manifestazioni sociali. Ciascun associato ha diritto di voto in assemblea e diritto di elettorato attivo e passivo.

Art. 7 – Gli Associati sono tenuti:

a) al pagamento della tessera associativa annuale;

b) all’osservanza dello Statuto degli eventuali Regolamenti interni e delle deliberazioni adottate dagli organi sociali.

Art. 8 – Gli Associati sono espulsi:

a) in caso di violazione dell’art. 7 del presente Statuto;

b) in caso si rendano responsabili di attività contrario allo spirito e alle iniziative dell’associazione.

Art. 9 – Competente a decidere nei casi previsti dall’articolo precedente è il Consiglio Direttivo, il quale delibera a maggioranza dei componenti.

Art. 10 – L’Assemblea, su proposta del Consiglio Direttivo, può conferire la qualifica di Soci onorari a coloro che si siano distinti nei diversi settori della società per le loro capacità e doti morali.

Art. 11 – Sono organi dell’Associazione:

- l’Assemblea;

- il Presidente;

- il Consiglio Direttivo:

- il Tesoriere;

- il Segretario Generale.


ASSEMBLEA

Art. 12 – L’Assemblea può essere ordinaria e straordinaria.

Art. 13 – L’Assemblea ordinaria è convocata una volta l’anno dal Presidente, mediante comunicazione ai singoli soci inviata almeno otto giorni prima o mediante bollettino informativo o attraverso affissione della convocazione nei locali sociali.

Art. 14 – L’Assemblea ordinaria compete di:

- approvare i conti preventivi e consuntivi;

- procedere alla elezione delle cariche sociali non riservate al Consiglio Direttivo;

- deliberare su tutte le attività attinenti alla gestione sociale;

- approvare gli stanziamenti di cui all’art. 28;

- approvare le iniziative e le strategie operative anche derivanti da proposte di cui all’art. 22, comma 2;

Art. 15 – L’Assemblea è convocata in seduta ordinaria qualora ne facciano richiesta il Presidente dell’Associazione oppure almeno un decimo degli associati oppure un quinto dei componenti del Consiglio Direttivo.

Art. 16 – L’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è validamente costituita in prima convocazione qualora intervengano almeno la metà più uno degli associati. Per la validità delle deliberazioni è necessario il voto della maggioranza dei presenti. In seconda convocazione è validamente costituita qualunque sia il numero dei presenti e delibera a maggioranza assoluta dei presenti.

In caso di modificazione dello Statuto occorre la presenza di almeno la metà degli associati e il voto favorevole dei tre quinti dei presenti.

Art. 17 – La seconda convocazione può fissarsi a partire dalla mezz’ora successiva alla prima.

Tutte le deliberazioni avvengono per alzata di mano.


PRESIDENTE

Art. 18 – La rappresentanza legale e giudiziale dell’Associazione, con la firma sociale di fronte ai terzi, è affidata, ad ogni effetto di legge al Presidente eletto dall’Assemblea e che dura in carica per cinque anni. Le singole funzioni possono essere esercitate dal Vice Presidente o da altro membro del Consiglio Direttivo solo su delega scritta del Presidente.




CONSIGLIO DIRETTIVO

Art. 19 – Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di quattro associati, dei quali almeno la metà da eleggersi tra i soci fondatori. Il Consiglio dura in carica cinque anni e i suoi membri sono rieleggibili.

È altresì consentita la cooptazione fino ad un massimo di un terzo dei componenti.

Art. 20 – L’espletamento dell’incarico non da diritto ad alcun compenso salvo, eventualmente, ad un rimborso delle spese effettivamente sostenute.

Art. 21 – Il Consiglio Direttivo si riunisce almeno una volta al mese; esso può essere convocato inoltre dal Presidente ogni volta che questi lo ritenga opportuno, nonché su richiesta di un quarto dei Consiglieri; in tali ultimi due casi la convocazione dovrà essere effettuata almeno entro otto giorni dalla richiesta.

Art. 22 – Il Consiglio Direttivo è competente a:

1) Elaborare ed emanare l’eventuale regolamento interno;

2) proporre le iniziative e le strategie operative e strumentali al perseguimento degli scopi associativi;

3) istituire gruppi di lavoro per lo sviluppo e la gestione delle iniziative sociali:

4) decidere nei casi di cui agli Art. 8 e 9:

5) delegare ad uno o più componenti del Consiglio stesso incarichi funzionali all’attività dell’Associazione, disciplinandone la durata e l’esercizio;

6) adottare le decisioni in campo di straordinaria amministrazione.

Art. 23 – Le riunioni del Consiglio Direttivo sono validamente costituite con la presenza della metà dei componenti. Per la validità delle sue deliberazioni, è necessario il voto della maggioranza dei presenti, salve diverse maggioranze previste dal presente Statuto.


TESORIERE

Art. 24 – Il Tesoriere eletto dal Consiglio Direttivo, è competente a predisporre i bilanci preventivi e consuntivi che il Consiglio sottopone all’Assemblea per l’approvazione. Provvede alla riscossione delle entrate e al pagamento delle spese; tiene aggiornato il libro dei soci, i documenti e i libri contabili.



SEGRETARIO GENERALE

Art, 25 – Il Segretario Generale è competente al disbrigo delle pratiche interne all’Associazione non riservate agli altri organi.


TITOLO III

Mezzi finanziari

Art. 26 – Il patrimonio dell’Associazione è indivisibile ed è composto da:

A) conferimenti degli associati;

B) contributi pervenuti, a norma di legge, da privati, organismi cono senza personalità giuridica anche in forma imprenditoriale, dallo St6ato, dalle Regioni e da ogni altro Ente pubblico o privato;

C) eventuali riserve ed eccedenze attive delle gestioni precedenti;

D) beni mobili ed eventualmente immobili di proprietà dell’Associazione;

E) lasciati, donazioni, sussidi ed elargizioni effettuati a qualunque titolo in suo favore.

Art. 27 – L’Assemblea può disporre che il residuo attivo annuo sia devoluto: il 10% a fondo di riserva; il rimanente a disposizione per le iniziative sociali.

Art. 28 – Le somme versate come contributo non sono rimborsabili in nessun caso.

Art. 29 – In caso di scioglimento, l‘ Assemblea delibererà in merito alla destinazione dei beni eventualmente di proprietà dell’Associazione a quella data.

Art. 30 – Per quanto non presente nel presente Statuto si fa rinvio alle norme dettate dal codice civile in materia di associazioni.


Email

segr.associazionenoi@gmail.com 

Telefono

+39 339347 3131